Adolescenza

Adolescenza · 18. febbraio 2019
E’ se la certificazione della diagnosi coincide con l’ingresso all’Università? La scelta di proseguire gli studi con un percorso universitario, comporta già di per sé un importante cambiamento, perché segna un passaggio importante in termini di autonomia, capacità organizzative e scansione del tempo da dedicare allo studio.
Adolescenza · 15. gennaio 2019
Nel mio lavoro mi capita molto spesso di ascoltare adolescenti che raccontano con fierezza le loro “gesta eroiche”, situazioni in cui mettono gravemente a rischio la loro incolumità fisica e non solo, con l’obiettivo di sperimentare il mondo che li circonda e testare i propri limiti. Ciò che non passa inosservata è la mancanza di paura con cui agiscono e l’inconsapevolezza delle conseguenze che possono scaturire dalle loro azioni pericolose.
Adolescenza · 12. dicembre 2018
Ho letto decine di articoli negli ultimi giorni sulla vicenda di Corinaldo. L’opinione pubblica, col piglio spietato e carico di risentimento che solitamente riserva alle tragedie e, più o meno in generale, alla cronaca tutta, è scesa in campo dividendosi in fazioni, con un unico grande obiettivo: trovare un colpevole!
Adolescenza · 02. dicembre 2018
I gruppi esperienziali sono rivolti a coloro che vogliono sperimentare in prima persona l’esperienza condivisa dello stare in gruppo. Non si pongono scopi terapeutici, ma esclusivamente conoscitivi ed esplorativi, consentendo l’individuazione e il riconoscimento dei fenomeni gruppali a partire dall’esperienza vissuta.
Adolescenza · 30. ottobre 2018
Gli adolescenti, in particolare, hanno bisogno di emozioni forti, di superare i propri limiti, sfidarsi e sentirsi più grandi. Mascherarsi da zombie, streghe o qualsiasi altro personaggio mostruoso ricopre, una funzione liberatoria, che permette di canalizzare aspetti di sé come l’aggressività, la spinta alla trasgressione e tutte quelle emozioni difficili da gestire che normalmente si tende a nascondere o a reprimere.
Adolescenza · 12. ottobre 2018
“Dottoressa come faccio ad impedire a mio figlio di utilizzare lo smartphone tutto il giorno?” Nel momento storico che stiamo vivendo questa è sicuramente una delle domande che più frequentemente un genitore di un adolescente si pone e mi pone durante una seduta di psicoterapia.
Adolescenza · 11. novembre 2017
Perché la musica li mette in una condizione di solitudine in cui possono dar voce alla loro creatività, ai propri pensieri, alle loro sofferenze. La musica è quello spazio solitario dove il ragazzo si rilassa, si sente a suo agio e può esprimersi liberamente. Si riconosce nelle note e nelle parole dei poeti della musica. La musica diventa quel mondo disposto ad accoglierlo senza il timore del giudizio degli adulti che non comprendono e non condividono i loro pensieri, anzi provano ad...
Adolescenza · 26. ottobre 2017
Non siamo bravi a chiedere aiuto. Ci hanno insegnato a fare da soli. Ci hanno raccontato che loro, i grandi, le cose se le dovevano sudare, le strade inventare, che non c'era tempo per le beghe mentali, per i giri di parole, per i giri... punto. La strada era chiara, il modo per percorrerla pure, la scelta semplice... o lo fai o non fai! Oggi disponiamo di molti strumenti, le alternative si sono moltiplicate, tutto sembra possibile ma mai facilmente raggiungibile. Ed eccolo... lo smarrimento!...
Adolescenza · 17. febbraio 2017
di Carlo de la Ville sur Illon La sicurezza del legame fra genitori e figli rappresenta la base del sentimento di appartenenza. Si tratta di un legame indissolubile che rimane nel tempo. Ma perché un figlio possa essere se stesso è indispensabile che prenda le distanze dai genitori: “chi sono io, chi sono loro”. Lo farà in modo particolare in adolescenza, a volte in modo burrascoso. Se i genitori non consentono al figlio di svincolarsi dai legami familiari, tutti non cresceranno: il...